Stasera è di nuovo una di quelle sere in cui sono in vena di emozioni.
La prima di una lunga serie di sere in cui, finita cena e messo a nanna Tommaso, si spengono le luci in casa e si accendono in giardino, e si guadagna magicamente una stanza in più.

Una stanza in più, quella che l’anno scorso era rimasta lì, chiusa a chiave. Già, perchè chi di voi è mamma sa bene che la maternità è gioie ma è anche dolori all’inizio, è anche rinunce ai propri spazi e alle proprie libertà. Tommaso che piangeva per ore la sera e noi chiusi in casa con il suo pianto, e la stanza fuori spenta, chiusa a chiave. E il cuore triste.

Ecco perchè stasera è una sera di grande emozione. Perchè riaprire finalmente quella stanza, la stanza più bella della nostra casa, e sedersi ad assaporare il fresco della notte tra le luci soffuse delle candele accese, l’irreale silenzio nonostante fuori sia città, il profumo dei fiori sbocciati….e beh, è davvero una delle emozioni più belle che la vita mi riserva. O forse sono diventata così semplice che mi basta poco? Qualsiasi sia il caso, la condivido volentieri con voi.